Quattro passi per scegliere la miglior tecnica di stampa

Chiunque abbia mai voluto realizzare una t-shirt per un addio al celibato o un evento si sarà trovato di fronte alla fatidica scelta della “tecnica di stampa”

Destreggiarsi tra le diverse possibilità esistenti è un lavoro molto complesso, in questo articolo vi daremo gli strumenti per orientare al meglio la vostra scelta.

Un colore piatto o 50 sfumature di arcobaleno? 10 capi o 1000? t-shirt? polo? giacca?

Per prima cosa, quando si sceglie di stampare su tessuto, bisogna rispondere a 4 domande fondamentali:

· Quanti pezzi voglio stampare?

· Di che colore sono i capi?

· Quanti colori ha l’immagine?

· Le tinte dell’immagine sono piatte o sfumate?

Ognuna di queste risposte ci orienterà verso una diversa tipologia di stampa e una diversa fascia prezzo.

Le tecniche di stampa si dividono in 3 grandi gironi infernali: la stampa da plotter, la stampa digitale (diretta o sublimatica) e la stampa serigrafica, ognuno di questi metodi utilizza macchinari e procedure differenti dagli altri due e prevede costi di impianto e di singola stampa completamente diversi; proviamo a vederli in maniera più approfondita.

La stampa plotter: il plotter è un macchinario che taglia con precisione degli adesivi termici a tinta unita che successivamente vengono applicati al capo con una pressa a calore: è come prendere un pezzo di carta colorata, tagliarlo con una forbice e applicarlo sul capo.

Solitamente questa stampa costa circa 5€\6€ ad applicazione, non avendo necessità di “impianti”, rendendola ideale per la stampa di un numero imprecisato di t-shirt con diversi nomi.

Descrizione: https://web.archive.org/web/20161221093951im_/http:/www.audesworld.com/imgMirko/01.png

Esiste anche la possibilità di utilizzare adesivi bianchi che vengono stampati in digitale e poi tagliati e termo-applicati, in questo caso è necessario lasciare un bordo bianco in quanto il taglio non sempre è preciso.

Descrizione: https://web.archive.org/web/20161221093951im_/http:/www.audesworld.com/imgMirko/02.png

Questo tipo di stampa costa tra i 6€ e i 9€ (a volte vengono aggiunti 15€\20€ di costi di elaborazione file) ed è ideale quando si vogliono stampare loghi poco complessi e non si dispone di quantità adeguate alla stampa serigrafica di cui parleremo più avanti.

Pro: non ci sono costi d’impianto, quindi si può stampare anche un solo pezzo

Contro: La stampa risulta molto plastica, non si possono realizzare sfumature complesse e design troppo grandi, dopo alcuni lavaggi si decolora.

· Quanti pezzi voglio stampare? Anche uno solo

· Di che colore sono i capi? Ininfluente

· Quanti colori ha l’immagine? 1 con l’utilizzo adesivi colorati, + di 1 adesivi bianchi stampati

· Le tinte dell’immagine sono piatte o sfumate? Piatte con l’utilizzo adesivi colorati, sfumate adesivi bianchi stampati

La stampa digitale sublimatica : comunemente chiamata stampa sublimatica può essere utilizzata solo su capi bianchi con alte percentuali di poliestere (quindi non è utilizzabile con t-shirt 100% cotone) e viene realizzata imprimendo a specchio l’immagine su un foglio che pressato a caldo sul tessuto ne trasferisce i colori sullo stesso.

Questo tipo di stampa permette impressioni su granfi formati, colorate e sfumate, completamente impalpabili e ci consente di evitare grandi costi d’impianti; il costo per singola impressione infatti va dai 9€ ai 12€ e diminuisce con l’aumentare delle quantità; permette anche di stampare direttamente sul tessuto prima che venga tagliato e confezionato.

· Quanti pezzi voglio stampare? Anche uno solo.

· Di che colore sono i capi? Bianchi e con % di poliestere

· Quanti colori ha l’immagine? Ininfluente

· Le tinte dell’immagine sono piatte o sfumate? Sfumate

Pro: non ci sono costi d’impianto, quindi si può stampare anche un solo pezzo; permette di stampare grafiche molto colorate e grandi formati

Contro: utilizzabile solo su t-shirt bianche e con percentuali di poliestere (più è alta questa % più i colori sono vivi) Lascia dei segni bianchi nei punti in cui la piega non è perfettamente piatta (es sotto l’ascella).

Descrizione: https://web.archive.org/web/20161221093951im_/http:/www.audesworld.com/imgMirko/03.png

La stampa digitale diretta è la più utilizzata per le piccole quantità e, in questi anni, quella che sta ricevendo maggior impulso tecnologico e miglioramenti nelle prestazioni.

Permette di imprimere grafiche complesse su capi sia chiari che colorati, quasi come se si utilizzasse la propria stampante di casa, con costi contenuti (dai 6€ ai 9€) e senza spese di impianti (a volte vengono chiesti 20€\30€ una tantum di “preparazione del file”)

La stampa digitale permette molta versatilità nella gestione delle tonalità e della leggerezza della stampa ottenendo definizioni ottime e colori quasi impalpabili.

· Quanti pezzi voglio stampare? Anche uno solo.

· Di che colore sono i capi? Meglio bianchi

· Quanti colori ha l’immagine? Ininfluente

· Le tinte dell’immagine sono piatte o sfumate? Sfumate

Pro: non ci sono costi d’impianto, quindi si può stampare anche un solo pezzo; permette di stampare molti colori

Contro: sulle t-shirt scure le stampe risultano un po’ smorte, non si possono stampare grandi formati ne su spessori (cuciture, collo, cerniere)

Descrizione: https://web.archive.org/web/20161221093951im_/http:/www.audesworld.com/imgMirko/04.png

La Stampa serigrafica è la più utilizzata per le produzioni di grandi volumi, permette una resa altissima della grafica su qualsiasi supporto e una calibrazione perfetta di ogni singolo colore.

Per stampare in serigrafia è necessario scorporare l’immagine nei diversi colori che la compongono e creare i diversi impianti (uno per ogni colore appunto); gli impianti funzionano come gli stencil e permettono al colore di passare solo nei punti in cui l’incisione ha liberato lo spazio. Ogni impianto ha solitamente un costo di circa 50€ (fino a 90€ per i formati più grandi) incidendo notevolmente sul costo finale, mentre le impressioni hanno un costo basso, intorno a 1€ per singolo colore, rendendo questa tipologia economicamente vantaggiosa sopra i 100 pezzi.

· Quanti pezzi voglio stampare? 100+

· Di che colore sono i capi? Ininfluente

· Quanti colori ha l’immagine? fino a 12, ad ogni colore si aggiunge circa 1€ alla stampa e il costo di impianto

· Le tinte dell’immagine sono piatte o sfumate? Consigliato per sfumature complesse

Pro: economica sulle grandi quantità, alta qualità di dettaglio e precisione di colore

Contro: antieconomica per piccole quantità, i posizionamenti devono rispettare alcuni criteri standard, è sconsigliato stampare più colori su tessuti plastici.

Descrizione: https://web.archive.org/web/20161221093951im_/http:/www.audesworld.com/imgMirko/05.png

Per ottenere un preventivo rapido potete utilizzare l’area personalizza presente sul nostro store online http://www.audesworld.com/it/branded.html

Se invece siete interessati a capire meglio quali sono i modelli e le tipologie di stampa adatte ai capi che volete produrre potete contattate il nostro ufficio a questo link http://www.audes.it/landingPage/landingPage.php